Furti nei locali pubblici, arrestati a Rondissone "gli sciacalli della notte"

I carabinieri hanno arrestato ieri notte alle 5, a Rondissone, in Piazza Roma tre cittadini di nazionalità romena, tutti noti alle forze dell'ordine, per tentato furto aggravato e ricettazione

I carabinieri della Compagnia di Chivasso hanno arrestato ieri notte alle 5, a Rondissone, in Piazza Roma tre cittadini di nazionalità romena, tutti noti alle forze dell’ordine, per tentato furto aggravato e ricettazione. Si tratta di A.L.P., 23 anni,  C.R.G., 26 anni, e R.F., 26 anni, due di Torino e uno di Rondissone. Identificato e denunciato anche il ricettatore della banda, un romeno 29enne di Rondissone.

La banda ha forzato la porta d’ingresso di un bar in via Sella, ma è scattato l’allarme e due dei tre ladri sono fuggiti. Dopo il tentato furto e le chiamate sul 112 dei cittadini che hanno segnalato lo scasso in atto è scattato il piano antirapina del Comando Provinciale carabinieri che ha permesso ai militari di Chivasso di intercettare e arrestare i ladri. L'area operativa è stata circondata dalle pattuglie e sul posto sono state inviate tutte le auto più vicine.

Le pattuglie dei carabinieri sono arrivate dopo pochi minuti dall’evento e nel frattempo alcuni cittadini hanno segnalato sul 112 la direzione di fuga dei ladri e il portone in cui si erano nascosti. Subito dopo è arrivato davanti al bar preso di mira dalla banda di sciacalli il proprietario che è entrato all’interno del suo locale e ha sorpreso il terzo ladro. Quest’ultimo lo ha minacciato con una paio di forbici e poi è scappato via, dopo aver cercato di ferirlo al volto. Il terzo complice ha raggiunto i suoi amici ma con sua sorpresa nel portone scelto come nascondiglio dal gruppo ha trovato i carabinieri.

I tre ladri sono stati arrestati, a vario titolo,  per tentato furto e rapina. La successiva perquisizione a casa dei tre ha permessodi identificare e rintracciare il ricettatore o forse la mente del gruppo, un romeno 29enne incensurato di Rondissone, a cui è stato trovato un televisore rubato il 7 giugno scorso ad un Circolo ricreativo di Rondissone. È stato inoltre sequestrato un piede di porco e  1 paio forbici. I carabinieri stanno effettuando accertamenti allo scopo di capire se il modus operandi della banda individuata sia compatibile con gli altri furti avvenuti in quella zona e nel resto della provincia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • La "deviazione" costa oltre 10mila euro: multato un camionista diretto a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento