menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Estorsori gli incendiano un capannone, li denuncia e li fa arrestare

Gli avevano chiesto 200 mila euro e, quando si era rifiutato di pagare, gli avevano incendiato un capannone della sua azienda. L'imprenditore non si è piegato al volere della banda e si è rivolto ai Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Ivrea hanno smantellato un gruppo criminale specializzato in estorsioni. Le indagini, che hanno portato all'arresto di cinque persone, sono partite dalla denuncia di un imprenditore canavesano a cui gli estorsori avevano chiesto 200 mila euro.

Dal racconto dell'uomo, i malviventi lo hanno dapprima rapinato in casa (3 mila euro il bottino), e poi lo hanno minacciato obbligandolo a consegnare loro l'ingente quantità di denaro in Liguria. L'imprenditore non ha però fatto ciò che gli era stato detto e ha rimediato altre minacce e un capannone della sua azienda distrutto da un incendio doloso.

Denunciato quanto accaduto, l'uomo è stato fondamentale per l'arresto dei cinque componenti della banda. I Carabinieri hanno infatti messo le manette agli estorsori mentre incassavano i soldi del "pizzo".

I militari hanno accertato che il gruppo criminale agiva in diverse zone della provincia di Torino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento