Cronaca

Intascavano i soldi del Comune, in manette due agenti di polizia

Eseguite due ordinanze di custodia cautelare e decreti di perquisizione nei confronti di due agenti di Polizia municipale, accusati di corruzione

Rilasciavano copie di atti relativi agli incidenti stradali agli utenti che ne facevano richiesta intascandosi i soldi invece di darli al Comune di Torino. Per questo motivo due agenti di Polizia municipale hanno ricevuto due ordinanze di custodia cautelare. I civich, uno dei quali in servizio e l’altro in pensione, sono stati già portati nel carcere torinese Lorusso e Cutugno con l'accusa di corruzione.

Oltre ai due agenti sono stati presi provvedimenti per sei operatori privati che lavorano nel settore degli accertamenti assicurativi, i quali hanno ricevuto la notifica dell’obbligo di firma giornaliero, ed altri due sono stati denunciati a piede libero.

L'indagine che ha portato all'arresto dei due civich è durata tre mesi. Il tutto è partito da alcuni controlli incrociati tra le copie degli atti rilasciate e le ricevute di pagamento emesse. Da dopo l'estate l'indagine si è fatta sempre più circoscritta grazie anche ad una ventina di perquisizioni e al sequestro di telefonini cellulari e computer.

Piena soddisfazione per l'individuazione dei colpevoli è stata palesata dall'assessore Giuliana Tedesco: "L'indagine conclusasi oggi e condotta dalla Polizia Municipale dimostra l'attenzione del Corpo prima di tutto al proprio interno per mantenere alta e meritata la fiducia che i cittadini ripongono nella Polizia Municipale". Quello che è stato accertato però non deve essere esteso a tutti gli agenti che ogni giorno lavorano in giro per la città: "Singoli episodi non sono esemplificativi della condotta generale degli agenti, e l'impegno profuso negli accertamenti dimostra la ferma volontà di individuare situazioni poco chiare e porre fine il prima possibile a comportamenti illeciti perpetrati da singoli".

“Diamo a malincuore questa notizia - ha commentato il Comandante della Polizia Municipale Mauro Famigli - ribadendo l’impegno quotidiano al servizio dei cittadini e convinti che fatti del genere rappresentino l’eccezione alla regola che è invece fatta di servizio, attenzione e rispetto delle regole”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intascavano i soldi del Comune, in manette due agenti di polizia

TorinoToday è in caricamento