menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vittime distratte con una bambina malata, arrestate due mendicanti ladre

In manette due romene di 17 e 18 anni dopo un furto in un bar pasticceria. Con la scusa di chiedere l’elemosina hanno rubato ad una coppia un cellulare appoggiato sul tavolino del bar

Si sono avvicinate ad una coppia seduta al bar pasticceria "Cerutto" di piazza Matteotti con la scusa di chiedere un aiuto economico per una bambina malata, invece il loro obiettivo era il cellulare appoggiato sul tavolino. Scoperte, sono state arrestate pochi minuti dopo dai Carabinieri di Castellamonte, avvertite prontamente dal derubato.

In manette sono finite due ragazze di 17 e 18 anni, entrambe romene e residenti nel campo nomadi di via Germagnano a Torino. Quelle che inizialmente sembravano due mendicanti, si sono rivelate essere due truffatrici e ladre.

Nell'ultimo periodo i Carabinieri hanno intensificato le attività contro i ladri trasformisti e i mendicanti di professione. Questi sembrano mimi, ma in realtà non lo sono. Chiedono l’elemosina, ma a loro interessa soltanto rapinare le loro vittime. Si mascherano e disturbano turisti e cittadini, lasciandoli talvolta senza il portafoglio e i cellulari. E ancora ragazzine e donne che esibiscono un cartello: "Abbiamo fame, aiutatemi", e con la scusa di chiedere l’elemosina rubano ai turisti seduti nei dehors o sulle panchine della piazze torinesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento