Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Ha finto di amare un uomo per prosciugargli il conto in banca, arrestata

Una donna di 50 anni è stata arrestata con l'accusa di circonvenzione di incapace su ordine di custodia cautelare emesso dal Gip. In quattro anni avrebbe sperperato oltre 255 mila euro

I Carabinieri hanno arrestato una donna albanese di 50 anni accusata di circonvenzione di incapace. Minoza G. ha fatto credere ad un uomo di amarlo e, in quattro anni, gli ha sottratto 255.900 euro. Secondo gli investigatori, con la cifra che aveva spillato all'amante dal 2008, la donna era riuscita a pagarsi anche un intervento di liposuzione. La denuncia è partita dal fratello della vittima, affetta da insufficienza mentale, lieve, ma comunque tale da essere facilmente raggirata attraverso lusinghe, ma anche minacce. In un'occasione l'uomo, infatti, si sarebbe sottratto all'ennesima richiesta di denaro, ma Minoza avrebbe risposto che lo avrebbe fatto uccidere o gli avrebbe incendiato la casa.


A convincere il gip Eleonora Montserrat Pappalettere ad accogliere l'istanza del pm Enrica Gabetta di applicare la misura cautelare in carcere, è stata sia la scaltrezza della donna e i suoi precedenti (reati in materia di immigrazione e false generalità) ma anche l'informazione, fornita dal denunciante, che sarebbe stata in procinto di prendere servizio all'ospedale Gradenigo di Torino. La prospettiva che sarebbe stata vicino a persone particolarmente vulnerabili ha fatto propendere per la misura detentiva. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha finto di amare un uomo per prosciugargli il conto in banca, arrestata

TorinoToday è in caricamento