rotate-mobile
Cronaca Barriera di Milano / Corso Giulio Cesare

Corso Giulio Cesare: pietre e bottiglie contro i poliziotti, un arresto

Il fatto nei pressi di via Volpiano. In manette con molteplici accuse un 35enne di nazionalità tunisina

Dovrà rispondere di numerose accuse il 35enne tunisino che in corso Giulio Cesare, nei pressi di via Volpiano, è stato arrestato dagli agenti di polizia dopo aver opposto resistenza durante un controllo.

Lo straniero ha infatti lanciato verso i poliziotti una bottiglia e delle pietre avvolte in un sacchetto di plastica. Gli oggetti non hanno fortunatamente raggiunto gli operatori, finendo tuttavia contro l’auto di servizio, danneggiandola. 

Dopo il gesto l’uomo, non contento, ha continuato a minacciare gli agenti, finendo quindi in manette per resistenza, minacce e violenza ai danni di pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Da ulteriori accertamenti si è poi scoperto che il malvivente, già gravato da precedenti specifici, risultava irregolare in Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Giulio Cesare: pietre e bottiglie contro i poliziotti, un arresto

TorinoToday è in caricamento