Cronaca Regio Parco

In casa aveva due pistole, un coltellaccio e 146 proiettili: arrestato

Si indaga per capire se fosse anche un usuraio

Le armi e il calendario sequestrati nell'appartamento

Nella sua abitazione aveva una pistola semiautomatica intestata a una persona deceduta nel 2001, un revolver privo di marca e di matricola, un coltello da caccia e 146 proiettili. Per questa ragione i carabinieri della stazione Regio Parco hanno arrestato, giovedì 13 agosto 2020, un 76enne italiano residente nel quartiere.

Le armi saranno inviate al Reparto investigazioni scientifiche di Parma per verificare se siano state utilizzate per commettere reati. L’uomo, inoltre, è sospettato di essere l’usuraio del quartiere perché durante la perquisizione, i militari dell’Arma hanno trovato diversa contabilità e alcuni calendari su cui sarebbero stati appuntati i nomi e le somme di denaro prestate alle vittime.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In casa aveva due pistole, un coltellaccio e 146 proiettili: arrestato

TorinoToday è in caricamento