Cronaca

Armando Spataro è il nuovo procuratore capo di Torino

L'ex procuratore di Milano è il successore di Gian Carlo Caselli. L'ha spuntata sul collega di Novara grazie a sedici voti (contro otto) ricevuti dal Consiglio Superiore della Magistratura

Armando Spataro (foto Infophoto)

Armando Spataro è il nuovo procuratore di Torino. Sessantasei anni da compiere a dicembre, il successore di Gian Carlo Caselli è stato nominato grazie a sedici voti favorevoli da parte del Consiglio Superiore della Magistratura, contro gli otto presi dal suo diretto concorrente, il procuratore di Novara Francesco Saluzzo.

A volere Spataro a Torino sono stati i togatidi Area e Unicost, i laici del centrosinistra, il togato indipendente Nello Nappo, il vice presidente del Csm Michele Vietti e il Pg della Cassazione Gianfranco Ciani.

Passato recentemente agli onori della cronaca per essersi occupato del sequestro di Abu Omar, il nuovo procuratore di Torino ha una lunga carriera all'interno della magistratura italiana. Ha iniziato nel 1975, a 27 anni, all'interno della Procura di Milano. Nel capoluogo lombardo ha passato la maggior parte dei suoi anni, coprendo anche il ruolo di procuratore aggiunto e sostituto procuratore. In mezzo quattordici anni come consigliere togato al Consiglio Superiore della Magistratura (dal 1998 al 2002) e procuratore di Lodi.

Spataro arriva a Torino dopo anni passati a combattere la criminalità organizzata ed essersi occupato di terrorismo ed eversione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armando Spataro è il nuovo procuratore capo di Torino

TorinoToday è in caricamento