menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanremo 2014, vince Arisa: affetto delle radio per i Perturbazione

Controvento di Arisa vince la 64esima edizione del Festival di Sanremo. Niente di fatto per i nostri Perturbazione che, tuttavia, si portano a casa il premio "sala stampa radio-tv-web"

Arisa vince questa 64esima edizione del Festival di Sanremo. La sua canzone, "Controvento" batte le note elettroniche di Gualazzi e Bloody Beetroots e l'entusiasmo di Renzo Rubino. Un riscatto, per Arisa, che dopo la piazzata ad X-Factor, era sparita dalla scena. Non ha neppure esultato, quando ha sentito il suo nome vincere il premio, perchè lei non si scompone più. Del resto, la scenata in cui accusava di corruzione la produzione del talent, gli era quasi costata la carriera.

A parte questi piccoli, ma forse non troppo, particolari "Controvento" meritava e meritava anche lei, che la canzone l'ha interpretata a dovere. Niente podio, invece, per i nostri Perturbazione che, di granata vestiti, hanno, tuttavia mantenuto alto il nome della nostra città, vincendo il premio della "sala stampa radio-tv-web" che li ha seguiti fino alla fine, tifando per la loro originalità. Un affetto caloroso che s'è visto fin dalla prima conferenza stampa.

Senza ombra di dubbio, infatti, la loro "L'unica" può essere considerata la vera rivelazione di questo Festival. Poi sì sa, in Italia, le band non sempre occupano il posto che meritano. Ma come tutti i gruppi cosiddetti "nuovi", anche se, ricordiamolo, i Perturbazione hanno alle spalle 25 anni di carriera, il Festival è già un grande traguardo e, si spera, l'inizio di un nuovo futuro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
TorinoToday è in caricamento