Cronaca Centro

Area cani, "no" della Circoscrizione. Indignazione dei grillini

La consigliera Ferrero ha segnalato, con una mozione, la mancanza di spazi adeguati in centro per il movimento dei cani: nonostante un impegno in merito preso l'anno scorso il consiglio ha respinto la mozione

ZONA CENTRO - E' una delle battaglie di M5S ed è anche un tema molto sentito da una buona parte di residenti in Centro e Crocetta: stiamo parlando delle aree verdi riservate ai cani, praticamente assenti in circoscrizione 1. I cani da appartamento hanno bisogno di poter "sgambare" ogni tanto per mantenere una discreta tenuta muscolare e una buona salute; i residenti in centro e crocetta, per garantire questo diritto ai propri amici a quattro zampe, sono costretti a spostarsi in altre zone della città e questo, purtroppo, è raramente possibile farlo.

Da qui l'idea di istituire delle aree apposite: qualcuno ha storto il naso dubitando della pertinenza di questa richiesta in un momento di crisi sociale, ma la consigliera Viviana Ferrero (autrice della mozione presentata in consiglio di circoscrzione) ha difeso l'importanza del tema.

Il testo però, con grande disappunto degli attivisti a cinque stelle, non è stato approvato con 8 voti contrari, 9 astenuti e la sola consigliera Ferrero favorevole: i contrari hanno argomentato che i cani possono essere tranquillamente tenuti al guinzaglio e che non si tratta di una priorità. In effetti una delle motivazioni che hanno portato a riproporre il tema in consiglio è proprio il fatto che i padroni dei cani rischiano multe di un centinaio di euro se l'animale viene trovato libero da un viglile urbano; nell'ottica di M5S in questo modo si sarebbe potuto risolvere anche un problema di legalità.

Ma la netta riprovazione nei confronti della decisione presa in consiglio è dovuta anche al fatto che, l'anno scorso, un impegno in questo senso era stato preso, senza risultati concreti. In particolare si era parlato di una sperimentazione a fasce orarie presso le porte Palatine, nei fatti il progetto è stato trascurato fino a oggi. L'idea di presentare la mozione è stata la concretizzazione delle lamentele di molti residenti stanchi della situazione che la circoscrizione non ha ascoltato: c'è sempre la speranza che questa volta, senza promesse di sorta, si otterrà qualche risultato in più.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area cani, "no" della Circoscrizione. Indignazione dei grillini

TorinoToday è in caricamento