Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Cenisia / Via Paolo Borsellino

Area cani e giardino a rischio: via Borsellino pronta a raccogliere 1.000 firme

Continuano i dubbi sul futuro dell'area ex Westinghouse di via Borsellino. In aiuto dei cittadini arriva anche la circoscrizione Tre, che assicura: "Il giardino non si tocca"

No al supermercato al posto del giardino e dell’area cani. Dopo la rivoluzione alle ex officine Grandi Motori la catena commerciale Esselunga di Milano ha deciso di mettere le mani sull’ex Westinghouse di via Borsellino. Anche se le novità stanno già facendo storcere il naso ai cittadini, pronti a raccogliere la bellezza di 1000 firme pur di ottenere qualche risultato. Stando a quanto appreso fino ad oggi l’ex fabbrica presente a due passi dalle Ogr sparirebbe una volta per tutte per lasciare il posto ad alberghi, a ristoranti, ad un centro congressi, a negozi e ad un gigantesco supermercato. Un’opera firmata da Fondazione Crt e da Esselunga che rischia di scontrarsi con l’ambizione di un quartiere che ai suoi spazi verdi non sembra avere intenzione di rinunciarci. Oggi, però, risulta ancora difficile scoprire quali saranno i punti destinati alla mastodontica opera. La certezza, infatti, si avrà soltanto a partire delle prossime settimane. Ossia quando l’area verrà assegnata dal Comune di Torino.

Ma i residenti del Cit Turin non ci stanno e mettono le mani avanti. “Da anni utilizziamo quell’area cani per portare a spasso i nostri amici a quattro zampe – dichiara Francesco S., un residente di via Avigliana -. Non è pulitissima, lo sappiamo. Ma dopo l’arrivo del grattacielo San Paolo è una delle poche che ci sono rimaste”. Il quartiere vorrebbe manifestare anche in difesa dei commercianti. “In un periodo di crisi questa potrebbe essere una mazzata per il commercio al dettaglio – rincara Claudia N., una residente di corso Inghilterra -. Senza contare ciò che non succederà a livello di traffico. Abbiamo già il tribunale e un altro cantiere in corso d’opera. Questa zona rischia di diventare un inferno”.

In difesa del giardino di via Borsellino angolo corso Vittorio Emanuele c’è anche la circoscrizione Tre che non ha mai nascosto la speranza di convincere la catena Esselunga a fare un passo indietro. “Per il momento non ci sono grandi novità – dichiara il presidente Daniele Valle -. Siamo favorevoli alla riqualificazione dell’area situata a ridosso del Politecnico di Torino ma allo stesso tempo estremamente contrari all’eliminazione del giardino e dell’area cani”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area cani e giardino a rischio: via Borsellino pronta a raccogliere 1.000 firme

TorinoToday è in caricamento