menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli arrestano il complice, va a protestare in commissariato e i poliziotti lo riconoscono

L'uomo, un 44enne con numerosi precedenti, è stato fermato e denunciato. In precedenza, all'Area 12 i due avevano tentato un furto ai danni di due biciclette

Una storia di furti dall’epilogo “particolare”, quella che ha avuto come protagonisti due ladri di biciclette di Torino.

Tutto ha inizio all’Area 12, quando due italiani puntano decisi verso due bici piuttosto costose - 2mila euro ciascuna - legate a un palo del centro commerciale. Tuttavia, proprio mentre le stanno rubando sopraggiungono due agenti in quel momento liberi dal servizio - che si trovavano lì per fare la spesa - i quali arrestano il più giovane dei ladri, un uomo di 27 anni, e lo accompagnano negli uffici di polizia, mentre l’altro si dà alla fuga. 

Ma il fuori programma avviene dopo, allorchè tre persone si recano fuori dal commissariato a protestare contro l’arresto del ladro in questione. Ed è a quel punto che uno degli agenti che ha eseguito il provvedimento riconosce uno dei tre come il complice fuggito in precedenza, il quale viene immediatamente fermato e denunciato per tentato furto. Si tratta di un 44enne con numerosi precedenti di polizia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento