Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Via Arduino

Nessuno stupro di gruppo nel centro sociale Castellazzo Occupato di Ivrea: la procura chiede l'archiviazione del caso

Dopo il racconto di una ragazza. Ma nessuno dei sei giovani è mai stato indagato

L'ingresso del centro sociale Castellazzo di Ivrea

Nessuna violenza sessuale di gruppo al centro sociale Castellazzo Assediato di via Arduino a Ivrea la notte di domenica 11 agosto 2019. In questi giorni, a inizio giugno 2021, la pm Lea Lamonaca della procura di Ivrea, che aveva coordinato le indagini degli agenti del commissariato cittadino sull'accaduto, ha chiesto l'archiviazione per il caso, anche se dei sei giovani (uno minorenne) indicati nella denuncia presentata dalla madre della presunta vittima, una ragazza della val Chiusella all'epoca 17enne, nessuno è mai stato iscritto nel registro degli indagati. La giovane aveva raccontato alla madre di essersi svegliata con i vestiti strappati dopo avere consumato alcol e droga all'interno dell'edificio, in cui il gruppo era entrato dopo avere trovato la porta aperta, in quanto il lucchetto era stato forzato qualche giorno prima. I medici dell'ospedale cittadino, però, non avevano riscontrato alcun segno di violenza su di lei. Gli accertamenti successivi non hanno portato a nulla di più.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessuno stupro di gruppo nel centro sociale Castellazzo Occupato di Ivrea: la procura chiede l'archiviazione del caso

TorinoToday è in caricamento