Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Entrarono in banca armati di cutter e pistola, presi un anno dopo la rapina

Erano riusciti a fuggire con 30mila euro. Un componente della banda, pericolosissimo, negli anni '80 prese parte a rapine, omicidi e stupri

La rapina in banca a Modena

E' un gruppo torinese, capeggiato da un componente della banda dell'"Arancia Meccanica", il responsabile della rapina del gennaio 2016 alla Cassa di Risparmio di Cento a Modena. Dopo un anno di indagine la Polizia di Stato ha arrestato i quattro colpevoli.

Il 5 gennaio 2016 alle 11 di mattina due uomini armati erano riusciti a sottrarre alla banca la somma di quasi 30mila euro. La banda, originaria della provincia di Torino, è già nota per svariate rapine analoghe in tutto il nord Italia.

Due di loro, un 56enne ed un 23enne, sono coloro i quali erano entrati nell'istituto di credito armati di cutter e pistola e avevano portato a termine il colpo, mentre un terzo malvivente, un 65enne, li attendeva in auto pronto alla fuga. Tutti si trovavano già agli arresti domiciliari a seguito di un provvedimento emesso dalla Procura di Forlì per un'altra rapina commessa nel 2016.

Tra le persone coinvolte vi è però un uomo considerato particolarmente pericoloso, in quanto componente della cosiddetta banda "Arancia Meccanica", che negli anni '80 imperversò nelle ville del torinese con rapine violente, omicidi e stupri.

Il quarto individuo, un napoletano 51enne residente a Castelfranco Emilia, è stato individuato come il basista dell'operazione, ovvero colui che ha ospitato i banditi la notte prima del colpo, fornendo loro assistenza logistica. Questa mattina è stato condotto in carcere a Sant'Anna. 

Il colpo aveva fruttato 25mila euro in contanti (IL VIDEO DELLA RAPINA), più un'altra somma in valuta estera e si era consumato senza episodi di particolare violenza, con i rapinatori incuranti di mostrarsi a volto scoperto.  

Gli ultimi furti imputabili a questo gruppo criminale – che conta anche altri affiliati a seconda delle situazioni - sono stati messi a segno ai danni della filiale della Cassa di Risparmio di Ravenna che si trova a Cesena in viale Marconi e della Cassa dei Risparmi di Forlì, filiale del Ronco in viale Roma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entrarono in banca armati di cutter e pistola, presi un anno dopo la rapina

TorinoToday è in caricamento