Cronaca Vallette / Via Maria Adelaide Aglietta

La sindaca Appendino in visita al carcere. Gli agenti: "Un cartello, una navetta e più manutenzione"

L'Osapp chiede di ricordare i poliziotti penitenziari Lorusso e Cutugno, uccisi dalle Brigate Rosse alla fine degli anni '70

La sindaca Chiara Appendino

Un cartello col nome del carcere, intitolato a Giuseppe Lorusso e Lorenzo Cutugno, agenti di polizia penitenziaria uccisi dalle Brigate Rosse alla fine degli anni '70, ma anche l'istituzione di una navetta bus per la fermata della metropolitana Marche e una migliore manutenzione di via Aglietta, la strada che conduce all'istituto di pena. Sono queste le principali richieste avanzate alla sindaca Chiara Appendino, che nella mattinata di oggi, mercoledì 9 novembre, ha fatto visita al penitenziario cittadino.

Il giro è durato due ore, dalle 9 alle 11 e la prima cittadina, dopo essere stata ricevuta dal direttore del carcere, Domenico Minervini, e dal comandante del reparto della polizia penitenziaria, commissario Giovanni Battista Alberotanza, si è intrattenuta a lungo con gli agenti. "Abbiamo chiesto - dice Gerardo Romano, vicesegretario generale dell'Osapp, sindacato autonomo di polizia penitenziaria - che vengano ricordati nel migliore dei modi i nostri due colleghi trucidati dalle Br. A tutt'oggi, fuori dal carcere non c'è neppure un cartello che lo faccia. Serve un intervento sulla toponomastica e la sindaca si è mostrata disponibile. L'abbiamo ringraziata per l'attenzione dimostrata ai problemi della polizia penitenziaria e del carcere, che sono della città e quindi di tutti".

In ogni caso, anche le altre due questioni verranno valutate. "La richiesta di un mezzo pubblico che porti gli agenti di polizia penitenziaria e i familiari dei detenuti alla metropolitana è stata formulata dall'Osapp cinque anni fa - ricorda Romano -, speriamo che possa esserci un ritorno. Infine, oggi abbiamo la strada che conduce al carcere con il manto completamente sconnesso e gli alberi che invadono la carreggiata provocando problemi di illuminazione. Serve un intervento per garantire la sicurezza e l'incolumità di tutti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sindaca Appendino in visita al carcere. Gli agenti: "Un cartello, una navetta e più manutenzione"

TorinoToday è in caricamento