Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Rebaudengo / Via Nino Oxilia

Appello da via Oxilia: "Date un futuro al nostro campo sportivo"

Il coordinatore del campo base vorrebbe far rinascere la struttura ma in circoscrizione non ci sono i soldi per valorizzare l'impianto da gioco

La sabbia si alza ad ogni passaggio mentre le strisce che delimitano il campo quasi non si vedono. Siamo al campo base Oxilia di via Scotellaro 5, nel cuore del quartiere Rebaudengo. Un vecchio campo sportivo che da quasi vent’anni attende di rinascere, di spiccare il volo. Il terreno, infatti, non è nelle migliori condizioni e con l’addio del Torino Calcio Femminile le speranze di riqualificazione si sono di nuovo ridotte ai minimi termini. Ad un anno di distanza di quella scuola calcio per bambine c’è soltanto più un pallido ricordo.

Il campo dell’Oxilia, oggi, viene calcato solo più dai calciatori dell’Atletico Villaretto, del Gar Rebaudengo e del borgo Cavour. Oltre che da una squadra di giovani ragazzi africani che lo utilizza per gli allenamenti, i tornei e per le gare di campionato. Tutto il resto è un grosso punto interrogativo. Lo si capisce entrando nella struttura e facendo due chiacchiere con Francesco Pellicani, da sei anni il coordinatore del campo base.

“Il quartiere vorrebbe un progetto di restyling della struttura – spiega Pellicani -. Qui in via Scotellaro abbiamo un buon impianto d’illuminazione e i servizi igienici ma certo il campo e l’impianto non sono appetibili. Noi lo teniamo aperto facendo del volontariato ma di certo non tireremo la carretta in eterno”. Cercare investitori sembra un’impresa ardua e non sempre ci si può affidare a vecchie glorie torinesi come accaduto al vicino impianto sportivo Mercadante.

“Ci spiace vedere mancanza di interesse per quel campetto” hanno dichiarato di recente alcune famiglie della zona. Ma la circoscrizione Sei, dal canto suo, da tempo cerca qualcuno disposto a rilanciare la struttura. “Purtroppo mancano i fondi e senza soldi non si va da nessuna parte - ribadisce il coordinatore allo Sport Tony Ledda -. A parte la parentesi con la piccola cantera del Torino non abbiamo trovato altri personaggi disposti a spendere. In questo momento possiamo solo pregare che arrivi qualche società seria, come è successo in via Mercadante”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appello da via Oxilia: "Date un futuro al nostro campo sportivo"

TorinoToday è in caricamento