Cronaca Santa Rita / Via Baltimora

Le api invadono l'oratorio di via Baltimora: in aiuto arriva un 83enne

Un anziano apicoltore di Torino ha recuperato uno sciame d'api permettendo ai bambini della zona di poter continuare a giocare a pallone

Arriva dal quartiere Santa Rita una curiosa storia di insetti. Per la precisione di api. Quando queste diventano troppo invadenti è sufficiente comporre il numero di telefono di Antonio Canelli e attendere pazientemente il suo arrivo. Antonio è un anziano di 83 anni residente nella circoscrizione Tre, esperto apicoltore con trent'anni di esperienza alle sue spalle. Probabilmente il più anziano in tutta Torino. Nonostante la sua veneranda età l'uomo non si tira mai indietro quando si tratta di aiutare il prossimo. Proprio come successo due giorni fa quando l'arzillo pensionato si è recato presso la parrocchia Maria Madre della Chiesa di via Baltimora 91 per trarre in salvo uno sciame d'api.

La scorsa primavera, infatti, le api si erano impadronite di un albero presente a due passi dal campo di calcetto di un oratorio diventando con il passare del tempo un pericolo per i ragazzi. “Sono stato chiamato pochi giorni fa dal parroco – spiega Antonio -. Le api si erano attaccate ad un ramo e da allora nessuno era più riuscito a mandarle via”. 

L'intervento dell'apicoltore coordinato a quello dei vigili del fuoco è bastato per trarre in salvo le api, compresa una regina, oltre al miele prodotto. Mentre i pompieri tagliavano il ramo “occupato” Antonio recuperava lo sciame accontentando così le richieste del parroco. “Le api le porterò in un alveare che si trova in corso Allamano su un terreno che mi è stato prestato da alcune suore – racconta Antonio -. Il Miele, invece, verrà con me a casa. Ne sono molto ghiotto ma spesso ne regalo un po' ai miei amici”.

Lunedì prossimo l'anziano sarà ospite di una scuola elementare di via Tolmino. Ai bambini Antonio insegnerà come ci si deve comportare quando si hanno di fronte api, vespe o calabroni. “Una volta questo era il mio lavoro, oggi è solo più una grande passione – continua il pensionato -. Con il passare degli anni, però, non ho mai perso la voglia di aiutare gli altri. E quando posso insegnare ai più piccoli come ci si comporta quando si ha di fronte uno sciame lo faccio davvero molto volentieri”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le api invadono l'oratorio di via Baltimora: in aiuto arriva un 83enne

TorinoToday è in caricamento