Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Corso Casale

L’inaugurazione della pista da skate in corso Casale è avvolta nel mistero

Da quattro mesi le pedane giacciono in stato d'abbandono. Secondo i consiglieri della Lega Nord i trasferimenti avrebbero finito per danneggiare la struttura

La data della sua inaugurazione continua ad essere avvolta in un grosso punto interrogativo. E per la pista da skate di corso Casale il futuro resta sempre grigio. Dal suo ultimo trasloco sono passati più di quattro mesi eppure di aprirla al pubblico non se ne parla proprio. I lavori, al contrario, sono finiti già da un pezzo. Come hanno potuto notare anche i residenti del quartiere Madonna del Pilone.

Nel giardino Fausto Coppi ci sono solo più le transenne a dividere gli amanti dello skate dalla loro pista. Quel circuito a due passi dal viale Michelotti che doveva essere inaugurato con l’arrivo della primavera. Così però non è stato. Colpa – sostengono i ben informati - di alcuni mancati interventi di restyling necessari per rimettere la struttura in sicurezza. Usando parole molto chiare la pista non sarebbe sufficientemente sicura per garantire le performance degli amanti dello skate.

Un problema che verrà nuovamente sollevato dai consiglieri della Lega Nord della circoscrizione Sette Daniele Moiso e Alessandro Cusanno che a dicembre diedero il via ad una maxi petizione per dire di no al trasferimento della struttura in corso Casale. "Continuiamo a ribadire la necessità di ascoltare il parere dei residenti del quartiere – dichiarano Moiso e Cusanno -. Soprattutto oggi che l’apertura è offuscata da più di un dubbio. Per questo pretendiamo di sapere i motivi che hanno portato la Città ad abbandonare quelle pedane in corso Casale".



I continui trasferimenti da piazza Arbarello a corso Giovanni Pascoli e poi appunto corso Casale avrebbero finito per danneggiare proprio le pedane. E tanti dubbi oggi li hanno anche quei residenti che a dicembre avevano alzato la voce contro l’amministrazione. "Il Comune ha tolto spazio ai nostri figli realizzando la pista da skate sopra l’anello da pattinaggio - denuncia Antonio, un residente -.  Peccato che i nostri bambini erano soliti usare quell’anello sia in estate sia in inverno. Oggi, però non potranno farlo più e questo ci rammarica davvero molto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’inaugurazione della pista da skate in corso Casale è avvolta nel mistero

TorinoToday è in caricamento