rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Pozzostrada / Via Giacomo Leopardi

Bimbo precipitato in box a Collegno, la Procura apre un'inchiesta

Il bambino è tuttora ricoverato all'ospedale Regina Margherita in gravissime condizioni. Ancora incerte le cause dell'incidente: la grata potrebbe esser ceduta da sola in seguito al passaggio del bambino o esser stata rimossa dagli amici per scherzo

E' ancora ricoverato in coma all'ospedale Regina Margherita il bambino di 9 anni che venerdì sera, intorno alle ore 20.00, è precipitato nei box di un condominio di via Giacomo Leopardi a Collegno mentre correva sopra una grata che, per cause ancora in fase di accertamento, è ceduta al suo passaggio.

Intanto la Procura di Torino ha aperto un'inchiesta di atti relativi, al momento senza ipotesi di reato nè indagati affidata al pubblico ministero Patrizia Caputo. Secondo quanto emerso dalle prime ricostruzioni effettuate dai carabinieri che stanno indagando sull'accaduto, il bambino stava giocando in cortile con alcuni amici quando la grata di aerazione è improvvisamente ceduta facendo precipitare il bambino per circa tre metri. Il piccolo è stato immediatamente trasportato al pronto soccorso dell'ospedale Regina Margherita con gravi ferite al volto: al momento risulta ancora ricoverato in gravissime condizioni.

Ancora incerte le cause della tragedia: la grata di aerazione - rinvenuta intatta a pochi metri dal luogo in cui è stato trovato il bambino - potrebbe essere ceduta da sola al passaggio del piccolo o essere stata rimossa da qualcuno precedentemente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo precipitato in box a Collegno, la Procura apre un'inchiesta

TorinoToday è in caricamento