Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Chivasso, un altro show 'ribelle' alla Torteria: continuano gli aperitivi e i balli senza mascherina

La proprietaria sarà segnalata alla Procura della Repubblica di Ivrea per inosservanza del provvedimento di chiusura

Ieri pomeriggio alla Torteria di Chivasso si è radunata nuovamente una marea di gente. Erano probabilmente più di cento le persone che si sono trovate, fra musica, spritz e stuzzichini, per l'aperitivo 'ribelle' organizzato da Rosanna, la proprietaria del locale che, in barba ai divieti notificati, ha deciso di continuare a tenere aperto. Per non aver rispettato le precedenti ordinanze, il bar avrebbe dovuto essere chiuso per cinque giorni, secondo l'ordinanza del prefetto di Torino, Claudio Palomba. Niente da fare: la Torteria ormai è diventata il luogo di ritrovo di negazionisti e no mask, di chi non ne può più di rispettare le limitazioni anti contagio. E forse non le ha mai rispettate.

La gente - giovani, anziani e bambini -, ieri pomeriggio, come sabato scorso, ha iniziato a radunarsi dopo le 16, dentro e fuori il locale, accolta da Rosanna vestita a festa, in rosa e paillettes, abbracciandosi e baciandosi, senza rispettare alcuna regola di distanziamento nè tantomeno indossare la mascherina.   

I carabinieri di Chivasso con ausilio della locale polizia municipale e della guardia di finanzia hanno monitorato la situazione a distanza per evitare problemi di ordine pubblico. Almeno una trentina di partecipanti sono stati identificati e gli sarà recapitata, presso il loro domicilio, una contravvenzione per inosservanza prescrizioni anti covid.  La proprietaria sarà anche segnalata alla Procura della Repubblica di Ivrea  per inosservanza del provvedimento di chiusura esercizio disposto dal Prefetto di Torino qualche giorno fa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chivasso, un altro show 'ribelle' alla Torteria: continuano gli aperitivi e i balli senza mascherina

TorinoToday è in caricamento