menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'anziano era morto in casa da giorni

L'anziano era morto in casa da giorni

Anziano morto in casa da quasi una settimana, vicini allertati dai cattivi odori

L'intervento dei pompieri

Cesare, 70 anni, residente nelle case di via Aosta 29 scala B, quartiere Aurora, era morto da giorni ma nessuno si era accorto della sua scomparsa. Il suo cadavere è stato trovato nel pomeriggio di lunedì 21 agosto dai vigili del fuoco, interventi sul posto insieme alle volanti della polizia.

La chiamata dei vicini

A dare l’allarme per primi sono stati alcuni condomini, preoccupati per quegli strani cattivi odori che arrivavano dal terzo piano. Dove l’uomo risiedeva da tempo. Solo con il suo gatto, che ha vegliato sul corpo defunto fino all’arrivo delle forze dell’ordine.

L’intervento

I vigili del fuoco, giunti sul posto, hanno suonato più volte il campanello. Poi hanno bussato alla porta, ma senza ricevere risposta. Così i pompieri hanno deciso di passare dalla finestra. Dopo averla forzata sono entrati nell’alloggio e si sono trovati davanti il cadavere, disteso per terra e in un evidente stato di putrefazione, forse a causa del gran caldo dell’alloggio. Con tutte le porte e finestre ben chiuse. A colpire è stata soprattutto la presenza di alcuni liquidi. Come ha constatato il medico legale. Il corpo si trovava sul pavimento da alcuni giorni, forse cinque. Il corpo è stato rimosso solo in serata.

Il gatto affidato ai vicini

Il micio, che ha vegliato sul corpo del padrone per giorni, è stato affidato ad un residente del comprensorio. Di Cesare, invece, si è scoperto ben poco. Ad averlo visto, tempo prima, era stata una signora del palazzo. L’uomo si era fatto male ad una caviglia e camminava zoppicando. Ma secondo la vicina aveva rifiutato di farsi vedere da un dottore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento