Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Borgaro: La mostra sui rom deportati non si farà, per il sindaco è "troppo ipocrita"

Dopo le polemiche scoppiate negli scorsi mesi il primo cittadino ha deciso di dire no alla mostra proposta dall’associazione “Aizo”

Immagine di repertorio

La mostra sui rom e sinti deportati di Borgaro Torinese non si farà. Secondo il sindaco Claudio Gambino “sarebbe ipocrita”.

Dopo le polemiche scoppiate negli scorsi mesi, in merito alla difficile convivenza tra i comuni di Venaria e Borgaro e il campo nomadi di strada Aeroporto, il primo cittadino ha deciso di dire no alla mostra proposta dall’associazione “Aizo”.

Negli ultimi anni, del resto, tra fumi tossici e abusivismo, si è visto e letto di tutto e di più. Con proteste arrivate anche da Barriera Lanzo, Madonna di Campagna e dai residenti di strada Bellacomba.

Il sindaco, tuttavia, si è detto ben disponibile ad organizzare eventi in futuro. Tralasciando, però, quello che sarebbe caduto a fagiuolo in vista della Giornata della Memoria.
Ossia una mostra composta da una cinquantina di fotografie d’epoca, con il ritratto delle migliaia di morti causate dalle rappresaglie nazifasciste durante la seconda guerra mondiale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgaro: La mostra sui rom deportati non si farà, per il sindaco è "troppo ipocrita"

TorinoToday è in caricamento