rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Cronaca

Carlo Donat-Cattin: a 23 anni dalla morte i famigliari lo ricordano con una messa

Fu cardine della Democrazia Cristiana e più volte ministro, occupandosi di Lavoro e Previdenza Sociale. Sabato 15 marzo verrà ricordato dai famigliari con una celebrazione al Santuario della Consolata di Torino

Ventitrè anni fa morì Carlo Donat-Cattin, sindacalista e politico italiano, uno fra i tanti personaggi di spicco della Democrazia Cristiana. Il suo trascorso in quel di Torino lo rese senz'altro celebre nella città per le sue cariche di consigliere comunale e provinciale.

Fu ministro in moltissimi mandati, occupandosi sempre di questioni sociali: fu Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale, Ministro per gli interventi straordinari nel Mezzogiorno e Ministro dell'industria, del Commercio e dell'ArtigianatoOccupò, tra le tante cariche anche quella di Ministro della Salute, proprio negli anni ottanta, quando dilagò per la prima volta l'epidemia dell'AIDS. Grazie a Carlo Donat-Cattin fu possibile introdurre in Italia tutte le leggi che imponevano il controllo delle sacche di sangue per la trasfusione. Morì il 17 marzo del 1991 all'età di 71 anni a seguito di problemi cardiaci.

In occasione dell'anniversario della morte, amici e famigliari lo ricorderanno sabato 15 marzo, con una solenne celebrazione al Santuario della Consolata di Torino alle ore 18.10

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carlo Donat-Cattin: a 23 anni dalla morte i famigliari lo ricordano con una messa

TorinoToday è in caricamento