Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Animali maltrattati e denutriti, blitz per salvarli da morte certa

Cavalli e asini in avanzato stato di decomposizione, o ancora vivi ma denutriti, e cani legati o incatenati a staccionate. E' quanto scoperto in un cascinale di Caselle Torinese

Ventisei cavalli e tre asini sono stati salvati dagli agenti di polizia zoofila dell'associazione 'Agriambiente' e dai veterinari dell'Asl To4. Gli animali erano denutriti e maltrattati in un cascinale di Mappano.

I controlli, che hanno dato il via al blitz, sono partiti dalla denuncia fatta dal proprietario di un cavallo che aveva trovato il suo animale deperito dopo un periodo di affidamento. Il mandato di sequestro degli animali, tenuti all'interno del cascinale, è arrivato dalla Procura dopo il decesso di un puledro nel mese di dicembre, seguito da un secondo caso identico nel mese di gennaio.

Gli animali salvati sono stati trovati in totale stato di denutrizione. A molti cavalli si vedevano persino le ossa.

I cavalli sono stati già visitati da un veterinario e ora verranno curati e affidati ad un'associazione di Leini. Durante le perquisizioni all'interno della struttura di Mappano sono stati trovati alcuni pesi, costruiti artigianalmente, utilizzati per ammaestrate in modo coercitivo i cavalli. Alcuni pesi arrivano a 80 chilogrammi, questo per simulare il peso di un fantino.

Nel cascinale gli agenti di polizia zoofila hanno trovato anche alcuni cani legali e lasciati tra la spazzatura. Probabilmente anche questi sono stati malnutriti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Animali maltrattati e denutriti, blitz per salvarli da morte certa

TorinoToday è in caricamento