rotate-mobile
Cronaca San Salvario / Via Ormea, 8

Minacce per la morte del rapinatore, "Francesco avrai giustizia da noi"

Un lumino e un bigliettino sono stati trovati davanti alla gioielleria di via Ormea a Torino. Pier Angelo Conzano ha sporto denuncia contro ignoti, ma cresce la paura

Davanti alla gioielleria di via Ormea 8, luogo in cui si è consumata la tentata rapina culminata con l'uccisione di Francesco Procopio, è stato lasciato un lumino e un bigliettino. "Francesco avrai giustizia da noi", questo è quello che era riportato nel messaggio che ora è stato requisito, insieme al lumino, dai Carabinieri di Torino. Il gioielliere, Pier Angelo Conzano, si è recato subito dalle forze dell'ordine per sporgere denuncia contro ignoti.

Giovedì sarà il giorno del sopralluogo all'interno del negozio. Intanto è stato dimostrato dal medico legale che, al momento dello sparo, Francesco Procopio era con il braccio proteso in avanti. Questo potrebbe avvalorare la tesi di Conzano, che ha raccontato dell'aggressione violenta subita prima che facesse partire il colpo di pistola.







 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce per la morte del rapinatore, "Francesco avrai giustizia da noi"

TorinoToday è in caricamento