Cronaca

Parla Angelica, la moglie di Musy: "Alle mie figlie insegno il perdono"

Angelica d'Auvare, moglie di Alberto Musy, risponde all'intervista del settimanale cattolico "Credere": "Alle mie figlie insegno il perdono"

Il perdono. Una parola spesso abusata, ma che questa volta emerge in tutta la sua carica di forza rinnovatrice e redentrice, dalle parole di Angelica Musy, moglie dell'ex consigliere comunale di Torino ferito a colpi di pistola nel marzo 2012 e poi deceduto il mese scorso dopo 19 mesi di coma.

"Alle mie figlie insegno il perdono", spiega Angelica d'Auvare, intervistata dal settimanale cattolico "Credere, la gioia della fede". Le figlie sono Isabella, 13 anni, Maria Luisa, 12, Bianca di 10 ed Eleonora di 3:  Angelica spiega che in casa Musy "non abita il rancore" e che le sue bambine "non hanno mai messo in dubbio la fede".

"Certo - racconta Angelica - a volte si sono chieste perché succedono queste cose alle persone buone, sanno che esiste il bene e il male. Ma loro vivono questa vicenda con una serenità che ha aiutato anche me".

Angelica d'Auvare è adesso impegnata per far partire l'"Opera Alberto e Angelica Musy", che assieme all' Ufficio Pio della Compagnia di San Paolo vuole aiutare le famiglie in difficoltà: un gesto per ricordare la figura del marito. "Voglio restituire - spiega - quello che mio marito ha sempre avuto. Abbiamo ricevuto tanta vicinanza e tanto affetto, le mie figlie devono sapere che da una storia così brutta può nascere una cosa bella. A metà dicembre faremo il punto e consegneremo i soldi delle offerte al vescovo che ha creato un centro di ascolto per le famiglie in difficoltà. Monsignor Cesare Nosiglia ci è stato molto vicino, lui saprà come utilizzare i fondi. Noi siamo sofferenti e ci sentiamo solidali con famiglie che hanno altri tipi di sofferenza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parla Angelica, la moglie di Musy: "Alle mie figlie insegno il perdono"

TorinoToday è in caricamento