menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine di repertorio

immagine di repertorio

Anarchici: esperti antiterrorismo, potrebbero colpire all'estero per solidarietà

L'organizzazione Fai aveva la testa a Torino. Ieri l'operazione che l'aveva smantellata con sette arresti

Gli anarchici del Fai potrebbero colpire all'estero in segno di solidarietà con i sette arrestati di ieri mattina, martedì 6 settembre, nell'operazione 'Scripta manent' condotta dalla Digos di Torino.

Secondo gli esperti antiterrorismo della polizia, che hanno informato la procura, "è possibile che nei prossimi giorni all'estero possano verificarsi azioni di sabotaggio o pacchi bomba verso obiettivi istituzionali".

La Fai (Federazione anarchica informale) da anni era entrata a far parte di una rete internazionale, la Fai-Fri, con forti legami in Grecia, Spagna e Sudamerica.

In Italia è ritenuta responsabile di una cinquantina di attentati in 13 anni.

La sua testa, secondo gli investigatori, era proprio a Torino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento