Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Via Sospello, c'è l'amianto a due passi dalla scuola materna

Di fianco alla scuola Materna De Panis un’area verde completamente abbandonata, con una sospetta presenza di conglomerato di amianto, e un giardino abbandonato a vandali

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Di fianco alla scuola Materna De Panis un’area verde completamente abbandonata, con una sospetta presenza di conglomerato di amianto, e un giardino abbandonato a vandali: la desolante risposta dell’Assessore Lavolta ha solo un lato positivo: forse qualcuno controllerà se veramente si tratta di amianto, a quattro mesi dall’impegno dell’Assessore Passoni per un’ordinanza di sgombero dell’area.

Non è la prima volta che parliamo in Sala Rossa dell’area di fianco alla scuola materna De Panis, in via Sospello. Un’area che è in parte pubblica e in parte privata. Già quattro mesi fa, visto lo stato di abbandono dell’area privata, la presenza di rifiuti e di ratti, l’Assessore Passoni si era impegnato a richiedere un’ordinanza di sgombero. Oggi si aggiunge la presenza, denunciata da alcuni residenti, di blocchi di quello che sembra conglomerato di amianto: per questo ho chiesto lumi con un’interpellanza, aggiungendo la problematica del giardino pubblico adiacente: erba incolta, fontanella senz’acqua, panchine e giochi vandalizzati da settimane.

L’Assessore Lavolta dell’area privata e dell’amianto non fa cenno, limitandosi a dire che si tratta di area privata. Dell’area pubblica si sa che l’Amiat passa tre volte a settimana per operazioni di spazzamento manuale, che la fontanella è asciutta perché la Circoscrizione non aveva i fondi per l’allacciamento e che i giochi e le panchine sono tuttora vandalizzati perché mancano i fondi per il ripristino.

Una situazione paradossale, per cui ci vuole un mio veemente richiamo perché qualcuno, finalmente, vada a controllare se si tratta di amianto o meno (evidentemente le segnalazioni dei cittadini e la mia interpellanza non erano sufficienti, ma serve un intervento a verbale), mentre per il giardino dobbiamo annotare che da quando la Circoscrizione 5 non è più trampolino di lancio per le ambizioni dei politici locali, le cose hanno smesso di essere fatte con senso: perché costruire una fontanella se non ci sono i soldi per l’acqua, la manutenzione non viene effettuata, vista la sporcizia neanche l’intervento dell’Amiat serve a molto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Sospello, c'è l'amianto a due passi dalla scuola materna

TorinoToday è in caricamento