Cronaca Centro / Via Sant'Ottavio, 20

Amianto a Palazzo Nuovo: deceduto un bibliotecario

Un bibliotecario di Palazzo Nuovo, sede delle facoltà umanistiche, è morto a causa di un mesotelioma pleurico. Salgono a tre in pochi anni i casi di morti riconducibili all'amianto

I casi di mesotelioma pleurico a Palazzo Nuovo salgono a tre. Un bibliotecario che dal 1982 prestava servizio nella sede delle Facoltà Umanistiche di Torino è deceduto negli scorsi giorni; prima di lui, vi erano stati altri due casi di morti, sempre riguardanti persone che lavoravano o frequentavano abitualmente i locali dell'università di Lettere: erano un docente di francese e un ricercatore di scienze politiche, entrambi scomparsi qualche anno fa.

Ora la vicenda è finita sulla scrivania del Procuratore Raffaele Guariniello, che sta avviando delle consulenze mediche e tecniche, anche se al momento non risultano indagati.

A Palazzo Nuovo, comunque, il problema dell'amianto non è una novità: una bonifica era iniziata a fine anni '90, quando per la prima volta si era riscontrata la presenza del pericoloso materiale nei pannelli di cemento che rivestivano le facciate del palazzo, oltre che del tetto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amianto a Palazzo Nuovo: deceduto un bibliotecario

TorinoToday è in caricamento