Università, a Palazzo Nuovo l'amianto non fermerà l'inizio delle lezioni

Ad assicurarlo è il rettore Gianmaria Ajani: "La conclusione dei lavori è prevista per fine settembre e per qualunque evenienza, abbiamo pronto un piano didattico in sedi alternative"

A Palazzo Nuovo, dove si è alle prese con i problemi sull'amianto, il prossimo anno accademico inizierà regolarmente. Ad assicurarlo è il rettore Gianmaria Ajani: "La conclusione dei lavori è prevista per fine settembre - ha confidato - e in ogni caso, per qualunque evenienza, abbiamo pronto un piano didattico in sedi alternative".  

Le operazioni di bonifica, che come spesa dovrebbero aggirarsi attorno ai due milioni di euro, sono suddivise in quattro cantieri e riguardano: le biblioteche, le scale, l'ala di via Sant'Ottavio e quella di via Roero di Cortanze. I lavori sono finalizzati a rimuovere totalmente ogni traccia di amianto all'interno dello stabile e dovrebbero, secondo i programmi, terminare in tempo per l'inizio delle lezioni.

Domani è in programma un'assemblea con dipendenti e studenti.

.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento