menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amianto Olivetti, riprende il processo dopo la sostituzione di due gup

Dopo la ricusazione del giudice Alessandro Scialabba è ripresa questa mattina a Ivrea davanti al gup Cecilia Marino l'udienza preliminare del processo per l'amianto all'Olivetti

E' ripresa questa mattina l'udienza preliminare del processo per l'amianto all'Olivetti. Si è ricominciato davanti al gup Cecilia Marino, dopo che il precedente - Giuseppe Salerno - era stato sospeso dal Consiglio Superiore della Magistratura per una condanna per abuso di ufficio e la ricusazione del giudice Alessandro Scialabba.

Il processo vede conivolti tra gli altri Carlo De Benedetti, Corrado Passera e Roberto Colaninno, quest'ultimo per un caso di lesioni, succedutisi ai vertici dell'azienda e che, secondo l'accusa, non solo sapevano della pericolosità della fibra ma non fecero nulla per evitarne l'esposizione dei dipendenti. Complessivamente gli imputati sono 33, ma la posizione di uno di questi è stata stralciata.

L'amianto della Olivetti era contenuto nel talco utilizzato per il montaggio degli apparecchi. E per questo, tra le quindici vittime di questo processo, 13 decedute tra il 2004 e il 2012, e due ammalati, si contano innanzitutto operai e manutentori, oltre che un'impiegata amministrativa, che avevano lavorato nei reparti e nei capannoni dell'azienda di Ivrea tra la fine degli anni Sessanta e l'inizio degli anni 2000.

Il Comune di Ivrea si è costituito parte civile, così come la Fiom-Cgil, la Fim-Cisl, l'Afeva, l'associazione dei parenti delle vittime d'amianto, la città metropolitana di Torino, l'Inail e alcuni dei familiari delle vittime.

Il giudice ha concesso una settimana per la presentazione delle memorie difensive rispetto alle costituzione delle parti civili, e per le controrepliche. La prossima udienza si terrà il prossimo 25 maggio. La Fiom ha annunciato che citerà anche la Telecom (che dal 2003 si è fusa con Olivetti) come responsabile civile in solido.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento