menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amianto abbandonato in piazza Sabotino: "Qualcuno porti via quei pannelli"

Da giorni i residenti del quartiere San Paolo segnalano la presenza di eternit vicino al capolinea della linea 16. In tanti ignorano i cartelli calpestando le lastre

Pannelli d’amianto “abbandonati” vicino al capolinea della linea 16 del Gtt. Calpestati dai passanti ed esposti al vento e alla pioggia. Situazione paradossale quella denunciata dai residenti e dai commercianti di piazza Sabotino dove all’angolo con corso Peschiera resistono da giorni un numero incredibile di lastre di eternit. Accatastate sulla banchina che porta alle fermate dei bus.

In tanti ignorano i cartelli calpestando i pannelli e rischiando di far sgretolare l’amianto. “Forse sono stati mal sigillati – spiega una signora, residente nel quartiere San Paolo -. Settimane fa c’erano degli operai sotto le nostre teste. Poi un mattino ci siamo svegliati con quei pacchi che nessuno ha mai più portato via”.

La stradina che conduce alla fermata dei bus sarebbe di fatto impraticabile, proprio a causa dell’amianto. Segnalato per terra con dell’apposito nastro giallo e nero e coperto da alcuni teloni, collocati in principio per evitare la dispersione delle polveri. Ma quasi nessuno si sofferma a leggere gli avvisi passando tranquillamente sopra le lastre. “Quel che è grave è che i teli si sono rotti – denuncia un altro cittadino -. L’amianto, ora, è in bella vista e noi rischiamo ogni giorno di respirare del veleno. Mi chiedo quando interverranno per portarlo via”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento