Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca Aurora / Via Cuneo

Muore dopo la chiamata dell'ambulanza, i familiari: "Arrivata troppo tardi"

Bloccata dal caos-influenza?

Immagine di repertorio

La procura di Torino ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, al momento a carico di ignoti, per la morte avvenuta il 1 gennaio 2018 di Antonia Luci, 73enne, residente in via Cuneo.

Secondo i familiari, l'arrivo dell'ambulanza che avrebbe dovuto portarla in ospedale è stato bloccato dal caos dell'influenza al pronto soccorso dell'ospedale Giovanni Bosco e quando i sanitari sono arrivati, con addirittura tre mezzi di soccorso, era ormai troppo tardi.

Antonia Luci era un'ex dipendente della Fiat. Pochi anni fa era stata sottoposta a un intervento al cuore ma questo non era riuscito. Alle 5 della notte di Capodanno si era sentita male ed era stata soccorsa dal figlio 51enne che vive con lei. Poi la chiamata al 112 e l'attesa, secondo lui troppo lunga.

Starà ora alla procura dimostrare se avesse ragione e capire che cosa è successo. Un esposto sull'accaduto, a sostegno della causa dei familiari, è stato presentato dal sindacato degli infermieri Nursind.

Via Cuneo dista solo pochi minuti dall'ospedale Giovanni Bosco. Eppure la prima ambulanza ad arrivare sul posto era partita dall'ospedale di Cirié.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore dopo la chiamata dell'ambulanza, i familiari: "Arrivata troppo tardi"

TorinoToday è in caricamento