Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Cordata di alpinisti travolta sul Bianco: due morti, un ferito grave

Ennesima tragedia della montagna. La valanga ha travolto sette alpinisti sul versante francese: due piemontesi sono morte, salva ma in gravi condizioni la guida di Courmayeur

Due morti e un ferito grave: questo è il bilancio della valanga che questa mattina, alle 4.00, si è staccata dalla cresta che porta in vetta al Monte Bianco, travolgendo una cordata di sette alpinisti partiti verso le 2.00 dal rifugio Cosmiques, sul versante francese.

La slavina si è staccata ad un’altezza di 4100 metri. Per due alpiniste piemontesi di 37 e 41 anni (una di Omegna e una di Pallanzeno) non c’è stato niente da fare; Giorgio Passino, guida alpina di Courmayeur, è invece stato recuperato e le sue sue condizioni sono definite gravi: è ricoverato ad Annecy. La valanga ha travolto anchea altri tre scalatori, che si sono salvati; tuttavia, la Gendarmerie francese sta cercando un quarto alpinista, che manca ancora all’appello. Secondo la Gendarmerie, però, sul posto potevano esserci almeno una quarantina di persone intenzionate a salire in cima al Bianco.


Sul luogo della valanga sono al lavoro una trentina di soccorritori francesi, oltre a guide alpine, vigili del fuoco. Le attività di soccorso sono potute partire solo tre ore dopo l’incidente, perché il maltempo sconsigliava un intervento, a causa della possibilità di nuove slavine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cordata di alpinisti travolta sul Bianco: due morti, un ferito grave

TorinoToday è in caricamento