Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Incidente, precipita nel vuoto mentre scende dal Monte Rosa: morto alpinista novarese, salvo il suo amico torinese

Suo amico ha dato l'allarme

Il soccorso alpino a Macugnaga alla ricerca dell'alpinista disperso

Flavio Migliavacca, 32enne di Novara appassionato di alpinismo, è morto dopo essere precipitato nel vuoto mentre stava scendendo in snowboard lungo la via Brioschi dalla Punta Nordend (alta 4.609 metri, la quarta del Monte Rosa) a Macugnaga (Verbano-Cusio-Ossola) nella mattinata di oggi, venerdì 28 maggio 2021. In quel tratto, l'uomo si stava presumibilmente calando con la corda e ha fatto un volo di diverse centinaia di metri, senza scampo. Con lui si trovava un suo amico del Torinese di 37 anni, che ha dato l'allarme ed è stato recuperato anche dall’elicottero del 118. Le operazioni sono state rese difficili a causa del caldo: ci sono state numerose cadute di rocce, neve e ghiaccio.

La salma è stata recuperata dai tecnici del soccorso alpino e speleologico piemontese. Si trovava, parzialmente sepolta, sotto un accumulo di neve intorno a quota 2.800 metri. Il corpo è stato individuato da tre tecnici a bordo dell'elisoccorso che si sono occupati del recupero e del trasferimento a Macugnaga dove è stato consegnato ai carabinieri di Bannio Anzino per le operazioni di identificazione e di polizia giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente, precipita nel vuoto mentre scende dal Monte Rosa: morto alpinista novarese, salvo il suo amico torinese

TorinoToday è in caricamento