Tragedia in montagna, alpinista di Chiaverano cade in un crepaccio

L'uomo si trovava insieme a due compaesani sul massiccio del Monte Rosa. È morto in sala operatoria

Il massiccio del Monte Rosa

Dramma questa mattina in montagna. Un alpinista residente a Chiaverano, nell'Eporediese, ha perso la vita dopo essere precipitato in un crepaccio sul ghiacciaio Indren che si trova sul massiccio del Monte Rosa, non lontano dal rifugio Gnifetti.

L'uomo, 61 anni - un noto distillatore di grappe del Canavese -, si trovava in compagnia di altre due compaesani - padre e figlio di 55 e 16 anni residenti - che sono rimasti coinvolti nella caduta a quota 3400 metri, ma che hanno riportato soltanto qualche ferita.

Il più grave invece, aiutato, insieme agli altri alpinisti, dagli uomini del soccorso alpino valdostano che è intervenuto con l'elicottero, è morto sotto i ferri all'ospedale Parini di Aosta. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

Torna su
TorinoToday è in caricamento