Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Pichetto: "Andiamo oltre la spendig review sulle Atc, definiamo la nuova mission"

Oggi ci sono oltre 400mila alloggi sfitti che potrebbero essere messi in circolo per ridurre le liste di attesa dei piemontesi.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Oggi ci sono oltre 400mila alloggi sfitti che potrebbero essere messi in circolo per ridurre le liste di attesa dei piemontesi.

"Andiamo oltre alla spending review sulle Atc (agenzie territorioli per la casa) e definiamo insieme la nuova mission di questi enti da qui al 2020". E' questo l'appello lanciato al presidente Sergio Chiamparino da parte del capogruppo di Forza Italia Gilberto Pichetto in occasione della II Commissione che ha discusso oggi del disegno di legge regionale sulle Atc proposto dalla Giunta regionale.

"Ben venga la riduzione delle Agenzie - spiega il consigliere azzurro - ma questa scelta si deve accompagnare ad una seria riforma e a 360 gradi. Una riforma che permetta di ridisegnare e ripensare le funzioni di un ente che purtroppo non è più al passo coi tempi. E' necessario affidargli nuove competenze che permettano di migliorare i servizi al cittadino e ne potenzino le disponibilità per investimenti sul patrimonio. Qualsiasi altra soluzione non verrà capita dai cittadini, perchè non porterà ad una risposta efficiace all'emergenza abitativa che colpisce le famiglie piemontesi".

"Forza Italia su questo punto ha le idee chiare - conclude Pichetto - le Atc prima di tutto devono diventare 'valide agenzie immobiliari' del patrimonio di proprietà pubblica. Devono cioè fornire risposte veloci a chi cerca una casa e offrire servizi soddisfacenti a chi ne è diventato fruitore. Non possono più essere semplici gestori della costruzione di nuovi piani di edilizia popolare: un po' perchè non ci sono più le risorse ma soprattutto visti i tempi biblici che gli enti pubblici sprecano nel realizzarli. Piuttosto, visto il numero di alloggi sfitti che insiste su tutto il Piemonte (oltre 400mila fonte Istat), le Atc devono diventare garanti per la proprietà privata: affinchè quest'ultima si apra all'affitto calmierato dei propri immobili. Su questo punto è fondamentale aprire finalmente un confronto su quanto margine abbiano gli enti locali per 'assicurare l'affitto' e per 'garantire' il ritorno della piena proprietà dell'immobile al legittimo proprietario. Infine ci aspiettiamo che le Atc possano aprirsi alla collaborazione con i costruttori privati per realizzare piani di social housing da destinare alle categorie più deboli della nostra società: anziani, single, coppie giovanim portatori di handicap".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pichetto: "Andiamo oltre la spendig review sulle Atc, definiamo la nuova mission"

TorinoToday è in caricamento