Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Allarme profughi, Lega Nord: "Davanti a Prefettura per dire no a immigrati"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

"Saremo davanti alla Prefettura per dire ‘no’ alla decisione del ministero dell’Interno di trasferire a Torino e provincia parte dei 9000 nuovi profughi”: Stefano Allasia e Alessandro Benvenuto, rispettivamente deputato e consigliere regionale della Lega Nord piemontese, presentano la manifestazione del Carroccio, che si terrà sabato prossimo, 9 maggio, davanti alla Prefettura del Capoluogo piemontese, alle 15.

“Continuiamo a dire che il territorio ha già fatto sacrifici enormi - ribadiscono i due leghisti - ed ora non è più in grado di accogliere nessuno. Prefetto, Regione e amministrazioni locali si devono rendere conto che il progetto del Viminale è un totale fallimento”.

“Nei giorni scorsi – concludono Allasia e Benvenuto -, ne abbiamo sentite di tutti i colori, persino di sindaci che invitavano i concittadini ad aprire le proprie case per far fronte all’emergenza. Ma sappiamo bene che l’unica soluzione è dire di no. Oltre alla Lega Nord ed ai Piemontesi, dicano no anche Prefetto, Regione e Comuni. Il periodo del buonismo, vero o di facciata, è finito e non abbiamo né tempo né voglia di continuare a pagare gli errori di un governo incapace”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme profughi, Lega Nord: "Davanti a Prefettura per dire no a immigrati"

TorinoToday è in caricamento