menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tonnellate di plastica da smaltire, l'Amiat minaccia di sospendere la raccolta

Ma è allarme in tutto il Piemonte: in tutte le province i carichi sono fermi e nessuno li ritira

L'Amiat lancia l'allarme per la raccolta plastica. La società che a Torino gestisce i rifiuti aveva annunciato di sospendere la raccolta della plastica: il problema sembra essere al momento risolto, grazie alla collaborazione con i centri convenzionati con Corepla, ma è solo questione di giorni. Resta il fatto che quella dello smaltimento del materiale non riciclato è una questione da risolvere non da poco. Ogni anno a Torino e in provincia si smaltiscono dalle 20 alle 25mila tonnellate di plastica.

E in tutto il Piemonte su 1200 comuni, 530 segnalano criticità in questo senso: si stanno ammassando quantità enormi di plastica da smaltire e che nessuno sa dove mettere. Gli inceneritori al momento sono pieni, in tutti le province i carichi di plastica sono fermi e nessuno li ritira. Anche a Torino la situazione è critica: qui, poco più del 50% della plastica raccolta viene riciclata mentre ciò che resta è il rifiuto speciale che resta da smaltire, in discarica o all'inceneritore del Gerbido che sta viaggiando a pieno regime ed è quasi saturo. Da qualche mese infatti la plastica e i rifiuti ingombranti tendono a essere scartati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento