Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Allarme carceri: cresce il numero dei detenuti a fronte della diminuzione degli agenti

Sempre più detenuti e sempre meno poliziotti nelle carceri del Piemonte. A lanciare l'allarme, nell'assemblea regionale di oggi, è il Sappe, sindacato di polizia penitenziaria

La Seppe lancia nuovamente l'allarme, nelle carceri piemontesi ci sono sempre più detenuti e sempre meno agenti. Il sindacato di Polizia penitenziaria ha indetto un'assemblea perché il problema sta assumendo contorni sempre più vasti e il rischio di incidente cresce di giorno in giorno.

In Piemonte sono 13 i penitenziari, ha ricordato il segretario regionale Donato Capece. Questi ospitano oltre 5 mila detenuti, nonostante la capienza ne imponga un numero di gran lunga inferiore: non più di 3.500. Dati che vanno in conflitto e in controtendenza rispetto agli agenti che vi lavorano all'interno: in servizio sono in 2.850 circa, rispetto ai 3.700 previsti.

A fronte di alcuni spiacevoli episodi accaduti negli ulti i mesi, il sindacalista della Seppe ha chiesto che la situazione venga presa in considerazione per essere risolta nel minor tempo possibile, anche se, a suo avviso, "l'amministrazione penitenziaria non si rende conto della drammaticità del momento".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme carceri: cresce il numero dei detenuti a fronte della diminuzione degli agenti

TorinoToday è in caricamento