Cronaca Nizza Millefonti / Corso Spezia

Corso Spezia diventa un torrente: negozi e cantine allagati

Durante il nubifragio di questa mattina corso Spezia è diventato una specie di torrente. I negozianti hanno avuto ingenti danni alla merce esposta

Corso Spezia, dopo l'allagamento, è stato parzialmente chiuso al traffico

I danni non si contano più. Corso Spezia, ancora una volta, è finito sott’acqua. In pochi minuti, poco prima delle 9.00, il corso si è trasformato in una specie di torrente urbano. Altro che allagamenti: quella di stamattina era una vera e propria alluvione, con tanto di auto trasportate dalla corrente.

Tutto per colpa del sottopasso di corso Spezia – sentenziano i residenti – ogni pioggia è sempre la solita storia. I danni sono ingentissimi, le cantine vengono allagate e i negozianti devono buttare via la merce”. La situazione è infatti sempre la stessa da anni: da quando, per le olimpiadi invernali, è stato realizzato il sottopasso, tra corso Spezia e via Nizza si verificano in continuazione allagamenti di ogni sorta.

Entro le 10.00 del mattino l'emergenza poteva dirsi conclusa. Ma i cittadini hanno continuato a pulire negozi e cantine dalla fanghiglia per tutto il giorno. In più, la parte centrale del corso, in corrispondenza di via Nizza, ha avuto un vistoso rigonfiamento, e i timori sono stati che l'acqua potesse aver rotto delle tubature.

In via precauzionale, è stato anche chiuso l'accesso della fermata Spezia della metropolitana da via Thonon.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Spezia diventa un torrente: negozi e cantine allagati

TorinoToday è in caricamento