Cronaca Falchera / Via Tanaro

Un sistema di pozzi contro gli allagamenti, la proposta per la Falchera

Gli assessori Lubatti e Lavolta hanno incontrato i residenti di Falchera alle prese ogni estate con la grana allagamenti

Pozzi per ostacolare l’innalzamento della falda e gli allagamenti di box auto, e vani ascensori. L’ultimo consiglio aperto della circoscrizione Sei ha lasciato tanti interrogativi. A rispondere alle domande dei residenti ci hanno pensato i due assessori comunali Lavolta e Lubatti. Due gli assenti, l’assessore all’Ambiente della Provincia di Torino Roberto Ronco e l’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Barbara Bonino. Le istituzioni proveranno ancora una volta ad accontentare i residenti che da nove anni convivono con la grana allagamenti. Il livello dell'acqua in via Tanaro, via Bormida e via Adige sale puntualmente con l’arrivo dell’estate. Causando problemi in serie a chi vive nei pressi della ferrovia.

E gli scorsi mesi di luglio e agosto la polemica si è fatta piuttosto rovente costringendo gli operai di Rfi ad intervenire per ripulire proprio il canale vicino alla ferrovia. Un canale ostruito da valanghe di rami e da tronchi. Oltre che numerosi detriti. A ripulire i locali allagati – vani ascensori, cantine e garage - ci ha pensato invece l'idrovora inviata dal Comune di Torino. Idrovora che è rimasta in funzione per giorni e giorni. Soluzioni che non potranno durare in eterno. Così la prima proposta è arrivata per bocca dell’assessore alla Viabilità Claudio Lubatti. “Ho già presentato uno studio di fattibilità per la realizzazione di uno o due pozzi – dichiara Lubatti -. Come Comune possiamo pagare l’intervento ma non la gestione. A questo punto resta da capire chi lo farà”. Al momento un vero e proprio punto interrogativo. Senza considerare il poco tempo a disposizione.

Tuttavia la chiamata della Città non ha lasciato indifferente la circoscrizione. “Nella quasi totale assenza di risposte da parte delle istituzioni coinvolte nella problematica della falda di Falchera l'unica proposta concreta è arrivata dalla Città che non rinunciando a fare la sua parte sta valutando l'opportunità di un primo passo concreto attraverso la costruzione di alcuni pozzi - rincara il capogruppo del Pd della Sei Dario Licari -. I pozzi potrebbero arginare il fenomeno dell'innalzamento della falda dando così una concreta risposta ai cittadini della Falchera che da mesi attendono risposte”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un sistema di pozzi contro gli allagamenti, la proposta per la Falchera

TorinoToday è in caricamento