Cronaca Centro / Via Accademia Albertina, 35

Ancora nessuna traccia dei due assassini evasi, ricerche in tutta la provincia

L'ultima traccia resta quella dell'albergo Doria, dove uno dei due ha sparato a salve verso il titolare che lo inseguiva

L'albergo Doria di via Accademia Albertina, dove Covelli ha sparato al titolare

Ancora nessuna traccia di Alessandro Covelli, 60 anni, e Tommaso Biamonte, 59 anni, i due pericolosi assassini evasi dal carcere di Voghera nel corso dell'ultimo fine settimana, durante un permesso premio e ricercati soprattutto in provincia di Torino.

Per ora l'ultimo avvistamento resta quello di Covelli, lo scorso sabato 10 dicembre, all'albergo Doria di via Accademia Albertina 35, dove per garantirsi la fuga ha sparato con una pistola a salve in direzione del titolare che lo stava inseguendo con una mazza da baseball perché era scappato senza pagare il conto.

E' certo, ormai, che i due abbiano pianificato la fuga insieme. Meno, invece, che lo siano effettivamente. Dopo l'evasione potrebbero avere anche preso strade diverse. Biamonte, che nel 1991 ammazzò un tassista a Viverone (Biella) durante un'evasione, ha i parenti nella zona di Ivrea. E' da lì che è sparito. Covelli, invece, era atteso da conoscenti a Milano, ma non ci è mai arrivato.

Biamonte aveva già chiesto e ottenuto dal magistrato di sorveglianza altri due permessi, sempre per esigenze familiari, per questa settimana e per Natale. Probabilmente si è trattato di una manovra diversiva, allo scopo di non destare sospetti.

Le ricerche continuano e sono concentrate in città e in tutta la provincia. Si raccomanda la massima attenzione nel caso qualche sconosciuto bussi alla porta o voglia salire a bordo di un'auto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora nessuna traccia dei due assassini evasi, ricerche in tutta la provincia

TorinoToday è in caricamento