menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio ad Albertazzi, fu protagonista alle Olimpiadi Invernali di Torino

Il celebre attore e regista si è spento all'età di 92 anni. Di origine fiorentina, due episodi lo legano anche alla nostra città

Si è spento all’età di 92 anni Giorgio Albertazzi. Protagonista assoluto della scena teatrale, cinematografica e televisiva italiana, il popolare attore e regista è deceduto nella sua abitazione di Roccastrada, in Maremma. 

Di origine toscana - era nato a Fiesole il 20 agosto 1923 - nel corso della sua vita Albertazzi è riuscito non solo a divenire uno dei maggiori esponenti del teatro italiano - interpretando con grande maestria personaggi quali Amleto ed Edipo Re - ma ha anche lasciato una traccia importante sul piccolo schermo, con sceneggiati quali Piccolo mondo antico, L’idiota e Jekyll

La sua eccezionale esistenza si è intrecciata in due occasioni anche con la città di Torino. Era infatti il 2004 quando l’attore, all’epoca 81enne, fu chiamato a recitare sul grande schermo nel film Ora e per sempre, pellicola dedicata al Grande Torino e diretta da Vincenzo Verdecchi, nella quale Albertazzi vestì i panni di Pietro, un anziano autista grande tifoso degli “invincibili” granata. 

Due anni più tardi, egli prese parte alla cerimonia d’apertura dei Giochi Olimpici Invernali allo Stadio Olimpico di Torino, nella quale interpretò alcuni versi della Divina Commedia di Dante, presi dal Canto XXVI dell’Inferno e riguardanti la vicenda di Ulisse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento