Cronaca

Alberi pericolosi nei parchi Sangone e Colonnetti: previsti abbattimenti

Circa 60 alberi presenti nel Parco Colonnetti e nel Parco Sangone dovranno essere abbattuti per motivi di sicurezza. La decisione è stata presa dopo un'attenta analisi del servizio Verde Gestione del Comune

Dai controlli effettuati dal servizio Verde Gestione del Comune su circa 2.000 alberi del Parco Sangone e del Parco Colonnetti, è risultato che 60 di questi devono essere abbattuti per motivi di sicurezza. I danni accertati che ne rendono incerta la stabilità sono derivati da un deperimento grave o secchezza in alcuni casi, in altri da condizioni di stress idrico o da atti vandalici. Per altri alberi in condizioni meno gravi basterà effettuare potature per la messa in stabilità e in sicurezza.

Il Parco Colonnetti e il Parco Sangone hanno da poco visto un innesto importante di alberi e questi sono, in gran parte, ancora in giovane età. Le attività di analisi, compiute da professionisti esterni specializzati - dottori agronomi e forestali - che vengono selezionati attraverso appalti specifici, sono sottoposte al coordinamento e alla supervisione dei tecnici comunali. Nel caso specifico, in ragione del contesto, sono state adottate in via sperimentale modalità di controllo di stabilità diverse dal VTA, ossia l’Analisi speditiva, prevista dal “Manuale delle Procedure per la gestione del rischio nelle aree verdi estensive”.


Le piante abbattute potranno in seguito essere ripristinate. A valutare tale ipotesi sarà il servizio Verde Gestione del Comune che potrebbe anche optare per un cambio di specie arborea. Le operazioni di abbattimento e di cura, salvo condizioni meteo avverse, avranno inizio appena saranno espletate tutte le formalità burocratiche e logistiche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberi pericolosi nei parchi Sangone e Colonnetti: previsti abbattimenti

TorinoToday è in caricamento