menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agricoltura, in un anno bruciate 2mila aziende in Piemonte

Nel 2013 hanno chiuso 2mila aziende agricole. Annata pessima, con l'aumento dei costi di produzione e il calo del 3% dei consumi. Bene solo la vendemmia e il vino

Un'annata pessima per l'agricoltura piemontese: il 2013, si chiude con una situazione impietosa. 2mila aziende che hanno chiuso in un anno, aumento del 15% dei costi di produzione per gli allevatori, calo dei consumi del 3%. Questi sono i dati forniti da Confagricoltura di Torino, bilancio di un annata "fortemente influenzata dalle anomalie climatiche e dalla misure economiche" che sta per chiudersi e che non ha regalato molte gioie agli agricoltori piemontesi.

Dal campo cereali e negli allevamenti bovini da latte la situazione è stata ancora negativa, a causa dei costi di produzione aumentati. Unica cosa positiva, la vendemmia, che ha fatto registrare un +15-20%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento