Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Nizza Millefonti / Corso Unità d'Italia, 200

Si uccide nel laghetto di Italia '61 dopo una visita degli ispettori del Fisco

Il cinquantenne, autista della Gtt e proprietario di una scuola guida, era apparso molto turbato dopo aver ricevuto una visita dell'agenzia delle entrate. Sul cadavere di Agostino Bueti non è stato rilevato alcun segno di violenza: la morte con tutta probabilità è avvenuta per shock termico dovuto alla bassa temperatura dell'acqua

E' stato un passante a notare il corpo e ad avvertire la polizia. Il cadavere di un uomo di 50 anni è stato rinvenuto nel laghetto di Italia '61.

Sul cadavere di Agostino Bueti non è stato rilevato alcun segno di violenza: la morte con tutta probabilità è avvenuta per shock termico dovuto alla bassa temperatura dell'acqua. L'ipotesi più accreditata è quella del suicidio. L'uomo sarebbe entrato in acqua da una delle rive del laghetto, per poi spostarsi al centro, dove l'acqua è più profonda. Forse qualche attimo di confusione e indecisione, prima che il freddo se lo portasse via.


Il cinquantenne, autista della Gtt e proprietario di una scuola guida, era apparso molto turbato dopo aver ricevuto una visita dell'agenzia delle entrate. "Era un gran lavoratore, una persona seria. Forse, un po’ taciturno, non era certo fra quelli che si fermano a chiacchierare" dicono i colleghi del deposito Gerbido.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si uccide nel laghetto di Italia '61 dopo una visita degli ispettori del Fisco

TorinoToday è in caricamento