menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un presidio della polizia municipale per la sicurezza dei lavoratori Amiat

Dopo le aggressioni, le sassaiole e i numerosi danneggiamenti alle auto dei dipendenti dell'azienda partecipata è stato attivato un presidio dei vigili per tutelare la sicurezza dei lavoratori

Negli ultimi due anni sono molti, si contano da parte della sola azienda per la raccolta dei rifiuti circa centottanta denunce, i casi in cui la sicurezza dei lavoratori Amiat di via Germagnano è stata messa a rischio. "Dopo un lungo percorso di incontri con il Comune - spiega Tiziano Scarcello della Cisl - siamo arrivati lunedì scorso ad un incontro a Palazzo di Città insieme all'assessore Giuliana Tedesco e il comandante della polizia municipale che ha visto la nascita di una soluzione per tentare di garantire la sicurezza dei lavoratori"

La polizia municipale, spiega Scarcello, ha una postazione fissa all'interno delle strutture dell'Amiat con una pattuglia del Nucleo nomadi si trova in azienda per garantire la sicurezza di chi lavora. I sindacati ed i lavoratori hanno avuto un incontro anche con il Prefetto di Torino chiedendo l'impegno e la partecipazione al presidio anche delle altre forze dell'ordine. "Il prefetto - racconta Scarcello - ci ha assicurato che questa situazione era già all'attenzione delle forze di polizia ed è possibile che si pensi ad un potenziamento, non solo dei presidi degli operatori di polizia, ma anche un aumento dell'illuminazione dell'area". 

Ma la situazione in via Germagnano potrebbe precipitare, sempre secondo quanto spiegano i sindacati che si dicono preoccupati per il possibile trasferimento dei nomadi sgomberati da lungo Dora Lazio nel campo vicino agli spogliatoi dei lavoratori Amiat. Ma, come già raccontato sulle pagine di TorinoToday, i problemi non si limitano alle pericolose aggressioni e sassaiole nei confronti dei mezzi aziendali. Sono infatti molte le denunce per danneggiamenti alle auto private e atti vandalici per migliaia di euro di danni. Nonostante l'impegno delle forze dell'ordine, quindi per i lavoratori dell'Amiat non diminuiscono i timori per possibili altre aggressioni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento