Ancora aggressioni sui mezzi pubblici: tre vigili e due controllori in ospedale

Un controllore si è preso uno spintone, una vigilessa un pugno in faccia. Non ancora contento è fuggito e, quando sono intervenute altre forze dell'ordine, ha nuovamente reagito in modo violento, mordendo un dito e scalciando una gamba

Ventiquattro anni e abbastanza forte da tenere testa a diversi uomini tra agenti di Polizia municipale e controllori. Un ragazzo senegalese è l'autore dell'ennesima aggressione avvenuta a bordo dei mezzi pubblici torinesi.

Questa volta teatro delle violenze ai danni dei lavoratori Gtt (e dei civich) è un bus della linea 14. Sul mezzo sono saliti in sei tra cui due assistenti alla clientela e quattro poliziotti. Quando il ragazzo è stato beccato senza biglietto è andato in escandescenza e ha malmenato prima sul bus e poi in banchina i malcapitati. IL pullman stava percorrendo corso Re Umberto con direzione Nichelino.

Un controllore si è preso uno spintone, una vigilessa un pugno in faccia. Non ancora contento è fuggito e, quando sono intervenute altre forze dell'ordine, ha nuovamente reagito in modo violento, mordendo un dito e scalciando una gamba. In totale tre vigili e due controllori sono finiti al pronto soccorso dell'ospedale Mauriziano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ormai le aggressioni non si contano quasi più. Quasi quotidianamente si verificano episodi spiacevoli con dipendenti Gtt coinvolti. Lo sanno bene i due sindacalisti Ugl Salvatore Russo e Damiano De Padova: "Siamo qui a dare l'ultimo bollettino di guerra, tra le promesse mai mantenute e un'azienda immobile e incapace di affrontare seriamente i problemi - ci dicono -. Oggi ci eravamo quasi, mancava poco, ma presto di questo passo sentiremo il sindaco in persona annunciare un lutto. Tutti tacciono mentre i soliti noti continuano a confrontarsi con chi in strada non c'è mai sceso e intanto l'azienda fa promozioni in vista dei nuovi eventi, quando ogni centesimo andrebbe speso in risorse aggiuntive volte a garantire e prevenire. Ma si sa, la politica è lenta a salvaguardare, veloce solo a prendere i voti".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tifoso interista scommette sull'eliminazione della Juve dalla Champions: vince quasi 10mila euro

  • Tragico schianto nella notte: auto in un una scarpata, morti cinque ragazzi

  • Violento acquazzone su mezza provincia: alberi caduti, allagamenti e ferrovia interrotta

  • Colpo della dea bendata: il Superenalotto premia un giocatore con 37mila euro

  • Musei a 1 euro, spettacoli e gite fuori porta: cosa fare a Ferragosto a Torino e dintorni

  • Morte di Viviana Parisi, l'arrivo dei genitori da Torino e dei fratelli: martedì l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento