Prendono a cinghiate un coetaneo, arrestata grazie a Facebook banda di ventenni

La banda è stata rintracciata grazie ad alcune testimonianze ed ai profili Facebook che gli stessi componenti si erano scordati di cancellare

Attaccano briga con un gruppo di ragazzini, malmenando uno di loro con testate e cinghiate. Responsabili della drammatica aggressione, avvenuta due venerdì fa alla festa di Bairo, quattro ventenni, tre italiani ed un marocchino residenti a Bairo e Castellamonte. Questi, rintracciati anche grazie ai profili Facebook, dovranno ora rispondere di lesioni gravi.

La banda, con una scusa inverosimile ha, infatti accerchiato un gruppo di ragazzini vicino al padiglione delle feste, prendendosela in particolar modo con un ragazzino di 19 anni intento ad affrontarli. La vittima, tuttavia, è stata assalita con una testata al volto e diverse cinghiate. A scongiurare il dramma alcuni coetani ed una pattuglia di carabinieri che la sera della festa si trovava nelle vicinanze.

Il 19enne aggredito è stato trasportato in ospedale a Torino ed operato al setto nasale; se la caverà con un mese di prognosi.

Attraverso alcune testimonianze ed i profili Facebook che gli aggressori si sono scordati di cancellare, i militari sono presto giunti all'identità di tutti i componenti della banda, già conosciuti dalle forze dell'ordine per alcuni precedenti penali.

Gli aggressori sono stati denunciati dai carabinieri di Agliè per lesioni gravi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Matrimonio da favola per Cristina Chiabotto e Marco Roscio: la festa alla Reggia

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Ragazzo di 18 anni si butta dal quarto piano, è gravissimo

  • Addio a Giuseppe, il papà con la passione della auto storiche, e alla figlia Nicole

  • Scomparsa da una settimana: trovata morta nel pomeriggio

Torna su
TorinoToday è in caricamento